polenta con farina di grano saraceno

ricetta polenta grano saraceno mais farina di grano saraceno sopra e di mais sotto

La polenta taragna è il nome di una polenta che vede protagonista la farina di grano saraceno, mischiata in quantità variabili con quella di mais. Le dosi dipendono dal gusto e dal piatto a cui si desidera abbinare la polenta: noi vi suggeriamo una combinazione tradizionale...a voi poi la scelta! Più aumentate il grano saraceno più la polenta risulterà scura e rustica al palato. Per dare delle dosi precise possiamo partire da un misto di 50% di farina di mais meglio fioretto e 50% di farina di grano saraceno(250 grammi e 250 grammi), fino ad una 70% di grano saraceno e 30% di farina gialla di mais (350 grammi di grano saraceno e 150 grammi di mais). Si può anche arrivare al 100% di grano saraceno, come si diceva prima, ma la polenta richiede in questo caso una grande quantità di acqua, altrimenti risulta granulosa. Lo stesso nome ha anche questa polenta con il tradizionale condimento di formaggi cotti: per distinguerle noi l'abbiamo chiamata polenta taragna al formaggio. Ricordate che per essere digeribile la polenta taragna deve cuocere almeno 45 minuti,e deve essere continuamente mescolata. Se volete una indicazione di quando incomincia ad essere pronta è quando comincia a fare una crosticina ai bordi interni del paiolo o della pentola. Per questo motivo si consiglia l'uso di pentole specifiche, che sono particolarmente spesse e possibilmente di rame, che è un ottimo conduttore di calore.Un consiglio per non impazzire nel pulire il paiolo: appena rovesciata la polenta mettetelo rovesciato sotto un getto di acqua ghiacciata, lo shock termico farà staccare la crosta. Altrimenti riempitelo di acqua e lasciatelo così per una notte.

Foto passo passo

polenta taragna al formaggio

polenta taragna al formaggio fatta con farina di grano saraceno e di mais appena cotta nel paiolo di rame. La stessa ricetta può essere fatta anche con la farina gialla, come potete vedere nella ricetta della polenta taragna al formaggio. A voi la scelta!

Istruzioni

Una differenza rispetto alla polenta con la farina di mais è la quantità di acqua richiesta. La farina di grano saraceno ne assorbe una quantità molto superiore e nel caso in cui si asciughi in fretta bisognerà aggiungere alla polenta, nella fase iniziale mentre cuoce nella sua fase liquido-addensata, acqua bollente salata: il tutto per riportarla ad un grado di relativa fluidità. In questo modo si asciugherà lentamente garantendo un risultato finale che la rende setosa e digeribile.Bisogna infatti ricordare che il grano deve assorbire l'acqua completamente e la polenta si deve asciugare praticamente per evaporazione dopo aver assorbito tutta l'acqua iniziale necessaria. Altrimenti risulterà indigesta e si gonfierà nel vostro stomaco... L'ideale per la polenta è il paiolo di rame: che garantisce una perfetta cottura, ma se non lo avete va bene una grossa pentola.Portate a ebollizione l'acqua e salatela, come per la pasta, poi aggiungete la farina a pioggia.Mescolate energicamente con la frusta mentre versate per evitare che si formino grumi, continuate a mescolare fino a quando non comincia ad addensarsi facendo delle grosse bolle, attenzione a continuare a mescolare fino a quando non smette di schizzare. Questo è il momento più importante perché il grano assorbe la quantità di acqua necessaria. La polenta taragna deve essere mescolata per tutto il tempo: è quindi molto comodo il paiolo elettrico .In questo momento sarà sufficiente mescolare a intervalli.Se dovete aggiungere sale, fatelo prima sciogliere in un po' di acqua calda, altrimenti non si distribuirà in modo omogeneo. A 5 minuti dalla fine aggiungete un goccio di olio se volete una polenta più elastica.Sarà pronta quando formerà una crosticina che si stacca dal paiolo.Per servirla rovesciate la polenta di grano saraceno su un tagliere o in un contenitore basso: calda è abbastanza fluida, ma si rapprende raffreddandosi.

come fare la polenta mista