come fare in casa il pandoro di Verona

ricetta pandoro verona pandoro di Verona fatto in casa

Il Pandoro è il più tipico dolce di Verona, preparato per Natale fino dall'ottocento. Morbido, di pasta gialla e dorata e profumato il Pandoro ha avuto un enorme successo in tutta Italia. Lo stampo tradizionale del Pandoro è a forma di stella, con gli spigoli vivi, ma se non riuscite a trovarne uno potete utilizzare uno stampo da budino...con risultati egregi: la forma ricorderà sempre la stella del Pandoro. Per una buona riuscita del pandoro sono necessarie varie fasi di lavorazione e lievitazione, che vi spieghiamo dettagliatamente nelle istruzioni qui sotto. Fare in casa il pandoro non è indubbiamente facile ma,rispetto ad altri dolci di Natale fatti in casa,il risultato è buono e merita di essere provato.

Istruzioni

sbriciolate il lievito in una ciotola,fatelo scioglie in 4 cucchiai di acqua tiepida,formando una emulsione senza grumi. Mescolate il lievito a 75 grammi di farina e 10 di zucchero,aggiungete il primo tuorlo d'uovo e il latte tiepido,mescolate bene, poi sigillate la ciotola con la pellicola e mettete a lievitare per due ore.Scegliete un posto senza correnti d'aria o calore diretto, dove ci siano almeno 23 gradi, altrimenti il pandoro non potrà lievitare. Mescolate 170 grammi di farina con 100 grammi di zucchero,unite 3 tuorli d'uovo e 30 grammi di burro ammorbidito, ma non oleoso.Unite questo impasto al lievito preparato in precedenza, impastate fino ad ottenere che gli ingredienti si siano amalgamati perfettamente, poi mettete di nuovo a lievitare per due ore. Trascorse le due ore mescolate 375 grammi di farina con 80 grammi di zucchero,3 tuorli, un uovo intero e 40 grammi di burro. Mescolate il nuovo impasto a quello lievitato, grattugiate la scorza di un limone,unitela all'impasto del pandoro,lavorate la pasta del pandoro per 10 minuti e rimettetela a lievitare per almeno un'ora. Recuperate la pasta, che dovrebbe essere liscia e elastica, aggiungete un tuorlo d'uovo e la vanillina. Stendete la pasta con le mani, il più larga possibile,spalmateci sopra il burro rimasto,piegate e ristendete la pasta almeno tre volte, poi formate di nuovo la palla e mettetela a riposare per almeno 30 minuti. Lavorate ancora l'impasto del pandoro per 5 minuti, imburrate lo stampo,sistemateci la pasta lasciandone libero poco meno di metà,fate lievitare ancora, fino a che la pasta raggiunga il bordo dello stampo e infornate a 180 gradi, sistemando una ciotola di acqua in fondo al forno. Usate la funzione ventilato, dopo 20 minuti abbassate a 160 per altri 20. Fate intiepidire il pandoro su una gratella,spolverizzate il pandoro di zucchero a velo. Il pandoro è buono anche freddo, ma tiepido si godono meglio i profumi.Buon Natale

come fare in casa il Pandoro di Verona