canestrelli

canestrelli canestrelli

I canestrelli o pettini di mare sono molluschi o mitili bivalvi, appartenenti alla famiglia dei pettinidi, come le capesante, a cui somigliano molto. Il nome di "pettini" è dovuto alle striature della conchiglia, che ricordano appunto il pettine.Questi piccoli molluschi (in genere il guscio misura 5 cm) sono molto diffusi nell'alto adriatico, dove vivono a profondità tra i 12 e i 30 metri e vengono pescati con reti a strascico. Il colore del guscio varia a seconda delle sottospecie dall'arancione a marrone.Se i canestrelli sono freschi il colore del guscio è brillante.

Come pulire i canestrelli

Dal momento che la pulizia dei canestrelli è piuttosto noiosa è facile trovarli in commercio già sgusciati e puliti: decisamente più comodi! In questo caso dovremo osservare che la polpa sia bianca e soda, come per le capesante.Se acquistate i canestrelli interi per pulirli dovrete aprirli, poi sfilare la polpa dalla sacca trasparente, cercando di non rovinare il "corallo" arancione.Come per tutti i molluschi bisogna fare molta attenzione alla sabbia: lavate quindi bene i canestrelli, sotto l'acqua corrente molto fredda.

Come cucinare i canestrelli

Se siete sicuri della provenienza dei molluschi (essendo filtratori è davvero importante) e della loro freschezza, provate i canestrelli anche crudi: sono eccellenti.Altrimenti potrete cucinarli in tante ottime ricette, come quelle che vi proponiamo di seguito

Ricette con canestrelli

Ricette con mitili

caratterstiche e valori nutrizionali dei canestrelli, come pulire e cucinare i canestrelli