moscardini

moscardini caratteristiche pulire cuocere moscardino

Parenti dei polpi, ma essenzialmente differenti nelle proprietà. Il colore e le dimensioni sono diversi:i moscardini sono rosa/arancio una volta cotti, mentre il polpo deve avere la pelle rosata e le carni bianchissime. Il moscardino poi raramente supera i 10 cm di dimensione.La pesca avviene durante tutto l'anno in mare aperto, mentre in primavera i branchi si avvicinano alle coste per la riproduzione e viene pescato soprattutto in Liguria.Si trovano in commercio sia freschi che congelati. Anche nel caso dei moscardini possono essere usati quelli congelati. I moscardini congelati sono utilizzabili per le zuppe o per i sughi della pasta, ma non li consigliamo per i fritti o le insalate perché generalmente il prodotto è stato precotto e rischia di diventare duro.

Come pulire i moscardini:

per pulire i moscardini bisogna decapitarli ed eliminare le interiora,se ci riuscite è bene sfilare anche la pelle (sopratutto negli esemplari non piccolissimi).Ora cercate all'attaccatura dei tentacoli il "becco": è molto duro ed è spiacevole se finisce in bocca....Per finire una bella lavata sotto l'acqua corrente.

Vediamo come cuocere i moscardini:

La carne è tenerissima (soprattutto nei novelli) si presta quindi ad ogni tipo di cottura: fritti, lessati al vino ... l'importante è cuocerli pochissimo, per non renderli gommosi. Se vi dovesse scappare la mano e superaste i fatidici 3 minuti, allora fateli cuocere per altri 20 minuti e torneranno mangiabili!

Ricette con moscardini

cosa sono e come cuocere moscardini