trota

trota iridea salmonata caratteristiche ricette trota iridea

Per prima cosa bisogna specificare che la trota non è una sola, ma già Linneo ne aveva distinte due diverse specie, ossia quella di lago (salmo truta lacustris) e quella di fiume (salmo truta fario).Come è intuibile le due specie hanno sviluppato delle differenze adattative, pur avendo chiaramente le medesime origini. Dal punto di vista alimentare la trota di fiume è preferibile per le carni più sode e il profumo migliore.In tutte le specie di trota il corpo è allungato e robusto (in età adulta possono superare i 70 cm). La testa è dotata di una bocca larga munita di robusti denti che identificano la trota come un pesce predatore. Caratteristisca è anche la "maculatora" della pelle: le piccole macchie che vanno dal marrone al verde sul dorso e sui fianchi, e la striscia rosata molto comune sul fianco. Il ventre è grigio chiaro. Questa colorazione è il risultato di un perfetto mimetismo: quando il pesce nuota sul fondo si mimetizza bene con le alghe,i sassi e il fango del fondale ed è difficilmente identificabile dall'alto, mentre quando risale (all'alba e al tramonto) per cacciare gli insetti sulla superficie il ventre argentato si confonde con la rifrazione dei raggi solari proteggendo la trota da attacchi dal basso. La trota della nostra foto è una "trota iridea" e si può osservare sfumatura verde dei fianchi. La pinna caudale è robusta e più pronunciata nelle trote di torrente, le pinne ventrali e dorsali sono pressoché identiche in tutte le specie

Come riconoscere che la trota è fresca?

la pelle (che non ha squame) deve essere elastica ed avere un buon odore, l'occhio non deve essere infossato: lo vedrete leggermente opaco ma è normale, perchè è protetto da una membrana adiposa. Osservate bene le branchie che devono essere chiare. Il sangue sarà ben rosso e non avrà odore sgradevole, come pure i visceri. Per pulirla si apre l'addome e si eliminano tutti i visceri, si lava poi sotto abbondante acqua fredda.

come cucinare la trota

Avendo una carne ricca e piuttosto grassa la trota si presta molto bene a cotture senza grassi, mentre il sapore delicato rende sconsigliabili gli umidi. Il modo più tradizionale di cucinarla è la griglia.

Ricette con trota

caratteristiche e valori nutrizionali trota